2020

A seguito della buona riuscita dell’anno scorso, anche quest’anno sarà presente l’iniziativa del tiro lead. Si tratta dell’itinerario di arrampicata libera più difficile in Italia, la falesia Barliard individuata nel Comune di Ollomont, sponsor ufficiale della manifestazione assieme al ceab (compagnia energetica alto buthier s.r.l.). In falesia le temperature sono fresche e costanti quasi da giacca vento il pomeriggio si gode di una bella brezza.

In particolare, i concorrenti non dovranno svolgere una gara, ma avranno la possibilità di provare l’itinerario per tutta l’estate per tentare di risolvere i difficili passaggi proposti dal tracciatore delle vie.

I partecipanti potranno inviarci tutto il materiale a noi necessario (video e foto della prova) attraverso la nostra mail (platandrea64@gmail.com).

Su volontà di uno dei tracciatori dell’itinerario, la guida alpina Massimo Bal di Ollomont, è stato organizzato anche il premio per il tiro lead femminile. Perciò il tiro lead presenta due itinerari, uno di difficoltà 8c/9a per gli uomini e l’altro di difficoltà 8b+/8c per le donne.

Per rendere più avvincente la sfida è stata messa una taglia di 1.000 € di materiale d’arrampicata sia per gli uomini che per le donne, ciò significa che lo scalatore e la scalatrice che riusciranno a salire questo itinerario riceveranno 1.000 € di materiale a testa.

Ad oggi sono saliti in falesia una ventina di scalatori per la prova degli itinerari, ma ancora nessuno è riuscito a concludere la salita.

Marco Zanone, già vincitore del concorso tiro lead 2019 svolto a Saint Barthelemy nella falesia di samba (situata sotto la strada di Saint Barthelemy), ha già effettuato alcuni tentativi e si è proposto di continuare le prove in settimana.

Per quanto riguarda le donne, l’atleta di casa Federica Mingolla ha iniziato le prove dell’itinerario femminile, senza per ora riuscire a concatenare la linea difficile.

Per concludere in bellezza verrà organizzata la premiazione ad ottobre del tiro lead presso la sala comunale di Ollomont. Seguirà la premiazione una proiezione per ripercorrere quest’avventura con i momenti più salienti spiegati dai protagonisti. Questo evento sarà gratuito e aperto al pubblico.

Si coglierà l’occasione anche per premiare il lavoro di pulizia e sistemazione svolto da alcuni volontari presso la palestra di arrampicata di Vollein a Quart. Questo lavoro è stato molto importante in quanto a scalare in questa palestra sono anche svizzeri e francesi. A tal proposito ci aspettiamo un contributo dal Comune nel mantenimento esterno ed interno della palestra.

Di seguito il manifesto dell’evento.

Qualche immagine per voi.