Notizie autobiografiche degli autori

Andrea Plat, nato ad Aosta il 22 agosto 1964, inizia a frequentare le falaises valdostane con devota timidezza intorno al 1980. In pochi anni, dopo ferrea partecipazione e costante allenamento, nasce in lui quella caratteristica che contraddistingue un arrampicatore comune da un professionista. Inizia per Andrea, quel difficile periodo conoscitivo che arricchisce con diverse presenze a competizioni internazionali, ottenendo ottime prestazioni. Queste esperienze ed il continuo contatto con strutture rocciose di altri Paesi, fanno nascere in lui nuove idee che subito sviluppa e concretizza in molte pareti locali, dando un contributo evolutivo all’arrampicata libera valdostana.

Infatti in pochi anni sfidando un’antica etica alpinista, scopre e crea diversi centri d’arrampicata di tutto rispetto, collaborando come Guida Alpina con Comuni e Regione. Leverogne, Valgrisanche, Roisan e molti altri, sono la conferma di quello che Andrea è riuscito a creare in Valle d’Aosta, portando avanti il suo discorso con estrema naturalezza, sfidando le consuete difficoltà etiche che, inevitabilmente, si vengono a creare intorno alle novità.

E come giustamente si prevedeva, Andrea è l’unica persona che potesse portare avanti una ricerca capillare delle numerose vie che sono state spietate sulle rocce valdostane, colmando un vuoto di materia. Questo lavoro finalmente si è materializzato. Una ricerca precisa e completa arricchita dai disegni di Sabina Saggini, sua compagna, che con lui ha contribuito a completare questa guida all’arrampicata libera.

Aldo Cambiolo