Alcatraz e Bonsai

Settembre 29, 2021 Off Di wp_7396343

di Cordaro Stefano, concorrente del concorso di chiodatura 2021

Scheda tecnica

Altitudine: 1000m
N° Vie: 52
Difficoltà: 3a/7c+ (nomi e gradi alla base dei tiri)
Lunghezza: 8-20m
Rinvii: max 12
Corda: 50m
Soste: anello chiuso (manovra)
Chiodatore: Stefano Cordaro

Caratteristiche della falesia

Falesia invernale, con ottima esposizione al sole, con all’attivo più di 50 tiri ma con un potenziale ancora non esaurito. Ci sono tiri per tutte le difficoltà, ma per divertirsi è bene sapersi muovere tra il 6c ed il 7b. La zona era stata trovata nei primi anni 2000 dagli alpini della Scuola Militare Alpina e M.Torretta aveva tracciato le prime linee facili nel primo settore che si incontra sulla strada. Purtroppo la zona è stata abbandonata a favore della più famosa Vollein Classica, ma ne è valsa la pena riprenderla (con un lungo lavoro di pulizia e disgaggio) per godere di pareti ben esposte al sole e frequentabili anche durante le fredde giornate di gennaio. Il genere di arrampicata varia delle placche appoggiate, ai muri verticali, qualche strapiombo, fessure tetti, insomma un po’ di tutto.

Accesso

Accesso classico per la falesia di Vollein. Utilizzare i primi parcheggi in corrispondenza della strada poderale che scende verso il Crepo. Non percorrere la strada sterrata con le proprie auto, è vietato e diventa un problema fare manovra se si incontra uno dei trattori dei proprietari delle vigne sottostanti. Proseguire a piedi lungo la strada poderale che scende per 5’. Superata la condotta dell’acqua dopo 100m il primo settore è visibile sulla destra (cavo in acciaio per accedere ai primi tiri e scritta “Alcatraz”). I settori sono tutti uno di fianco all’altro. Per bonsai invece proseguire la strada sterrata fino al tornante e da lì su pietraia per 3-4 minuti (ometti) fino a due grossi Boulder. Risalire per 1’ nel bosco. La falesietta è parzialmente nascosta dagli alberi.

Materiale

Tutte le vie sono attrezzate con materiale omologato Vertical Evolution, tasselli ad espansione e placchette in acciaio zincato. Soste in acciaio zincato con anello chiuso (manovra) sempre VE.

Esposizione

Tutti i settori hanno esposizione principale SUD, è pertanto una falesia frequentabile anche in inverno, purché ci sia il sole. È molto piacevole scalare anche nelle mezze stagioni grazie al vento che contraddistingue questa parte della valle. In Estate è troppo caldo, ma si può andare a Bonsai fino alle 11 del mattino o approfittare dell’ombra la sera negli altri settori dalle 18.

Sicurezza

La roccia di Vollein non è famosa per essere la più solida della Valle. Pertanto è stato necessario effettuare un enorme lavoro di disgaggio e pulizia per poter arrampicare in questi settori. L’utilizzo della falesia è sotto la completa responsabilità dell’utilizzatore che deve saper valutare e gestire il rischio. Per qualsiasi segnalazione di pericolosità comunicate e condividete l’informazione. L’arrampicata si svolge in un sito tranquillo, immerso nei boschetti di roverelle e con un bel panorama sulla valle principale, ma è necessario che tutti i fruitori contribuiscano a mantenere integra e pulita la zona, nel rispetto della natura e del lavoro svolto dagli appassionati chiodatori in modo assolutamente gratuito.